Storia

Di probabile origine romana (il nome è un prediale derivato dal gentilizio Marcinius), è noto dal XII secolo. Faceva parte della Campagna Soprana pavese, ed era sede di squadra (podesteria). Nel 1539 il feudo di Marcigago e Giovenzano fu acquistato da Ludovico Pallavicino (della linea di Scipione), ai cui discendenti rimase fino all'estinzione nel 1717. Passò poi ai della Puella e nel 1752 a un ramo dei Visconti. Nel XVIII secolo al comune di Marcignago furono uniti i soppressi comuni di Brusada, Cassina di Mezzo, Calignago, Molino Vecchio e Divisa.

  • Brusada apparteneva per intero al Monastero della Certosa di Pavia.
  • Calignago appare in documenti del XII secolo (Calignagum).
  • Molino Vecchio faceva parte del feudo di Trivolzio.
  • Divisa nel medioevo era forse capoluogo di una squadra (podesteria). Fu feudo degli Sfondrati e poi dei Serbelloni.

Ultimi aggiornamenti

Contattaci